Photostream

Ottavio Forciniti
L'ultimo brigante della Calabria



L’ultimo brigante della Calabria

Durante un viaggio nel Deep South del nostro paese, ho avuto modo di conoscere e fotografare un personaggio davvero singolare, come singolare è la sua storia, che mi ha raccontato, fra un bicchiere di vino, e lunghe pause, quando la commozione gli chiudeva la gola.

Ottavio Forciniti,«Non è il lavoro che invecchia le persone, sono i dispiaceri», sussurra ,ultimo di otto figli
(«per questo mi chiamarono Ottavio»), che di dispiaceri ne ha avuti tanti. Ma dietro i suoi occhi tristi non balenano lampi di rancore, solo l’accettazione ormai serena di un’esistenza forgiata nelle difficoltà.
A 5 anni rimase orfano e la salita della vita divenne subito ripida. Ripida assai. «Ero piccolo, ma dovevo fare il lavoro dei grandi, dovevo fare quello che mi dicevano di fare. Portavo la legna sulle spalle per chilometri…».Cresce e quasi inevitabilmente diventa un ragazzo irrequieto, rissoso, che spesso si mette nei guai. Finché il problema diventa impossibile da risolvere. Viene coinvolto in una lite. Spunta un coltello. E arriva una denuncia per tentato omicidio.
«Sbagli che si fanno da giovani – racconta – se avessi avuto l’esperienza di oggi

non mi sarei nemmeno trovato coinvolto in quella rissa».
Per sottrarsi alla cattura scappa sulle montagne della Sila greca.

Siamo negli anni ’70. Per otto anni Ottavio fugge, mentre i carabinieri non smettono mai di cercarlo.
Si nasconde nelle grotte che un tempo venivano usate dai briganti, resta invisibile di giorno e si sposta solo di notte protetto dalle tenebre, facendo razzia in orti e frutteti per procurarsi da mangiare.
 Poi, dopo quasi un decennio in fuga, la sua vicenda giudiziaria si risolve, non è dato sapere come e perché. Ciò che si sa è che arriva una “carta” da Roma, come la definisce lui. Qualcuno lo avvisa. Le forze dell’ordine non lo braccano più, potrebbe tornare a vivere come tutti gli altri, in una casa con la tv.
 Ma quella interminabile fuga tra boschi e pietraie l’ha cambiato per sempre. Da allora, continua a vivere sui monti, nei dintorni di Longobucco, il suo paese d’origine. Con lui c’è sempre la sua mandria di 40 vacche, con le quali condivide lo scorrere del tempo e il passaggio delle stagioni.
Ed eccolo Ottavio, l’ultimo brigante della Calabria.


E. D. Girolamo
L’isolotto su cui sorge la fortezza di Le Castella è localizzato all’estremità orientale del golfo di Squillace, nel contesto ambientale di rilevante pregio naturalistico dell’Area Marina Protetta di Capo Rizzuto, istituita nel 1991. Collegato alla costa da un sottile lembo di terra, realizza una suggestiva simbiosi scenografica tra architettura costruita e architettura naturale.
Il nucleo originario risale all’età angioina, a cui sarebbe riconducibile la massiccia torre cilindrica, che oggi si presenta nella sua definizione cinquecentesca dominando il complesso fortilizio con la sua imponenza. L’impianto del XIII secolo, costruito a difesa del golfo di Capo Rizzuto, rientra nel sistema di fortificazioni voluto dagli angioini. Verso la fine del XV secolo la fortezza passa in mano aragonese e tra il 1510 e il 1526 il conte Carafa realizza, secondo gli usi costruttivi spagnoli, i bastioni quadrangolari speronati e risegati.
_ Exhibition _ p.paccagnella © 2013

Uno scatto realizzato attraverso la tecnica del lightpainting. Ambiente buio. Otturatore aperto ed illuminazione con una torcia, pennellando la luce, appunto, sui soggetti. Naturalmente, sono state stampate, ritagliate ed appese altre foto originali delle varie situazioni fotografate in altri ambiti

© 2020
p.paccagnella ©
ph.p.ph. © 2021
e oltre … [ oltre il visibile ] InfraRed 720 nm
paccagnella p. ph.p.ph.©2021
ph.p.ph.© 2021 _InfraRed 720 nm
InfraRed_ph.p.ph.©
ph.p.ph.©2021
premonizione ©2021 p. paccagnella
exodus © 2021 p. paccagnella
www.paolopaccagnella.com
________________________________________________________________________
space pollution ph.p.ph.© 2021
p.paccagnella © All Rights Reserved
ET Ironhead … the other side ph.p.ph.© 2021
ironballs ph.p.ph.© 2021
www . paolopaccagnella . com
Ukraina
p.paccagnella © All Rights Reserved
ph.p.ph.©
p.paccagnella © All Rights Reserved
rocca calascio
p.paccagnella © All Rights Reserved
p.paccagnella © All Rights Reserved
ph.p.ph.©
…..dammi la mano e stammi vicino….

… fatti non foste per viver come bruti

ma per seguir virtute e canoscenza ….